9 giugno 2010

Poco potere: a causa di?

Vota questo articolo su OKNotizie

Lui prima dice che il potere ce l'hanno più o meno i gerar..ehm i ministri, ora dice che il potere non ce l'ha a causa della
Costituzione catto-comunista..

Ma perchè non nomina mai le banche e l'FMI?
Paura di fare la fine di Kennedy? Ah no, è vero, gli unici assassini sono gli aquilani, disposti a sparare a causa delle inchieste della Magistratura sui vertici della Protezioni Civile per il mancato allarme del terremoto. Ennesima "gaffe" (eufemismo) per screditare i pm.

Per fortuna che in nostro e suo soccorso giungono quelli de Il Giornale (clamorosamente della famiglia Berlusconi), asserendo che chi comanda sono gli statali impiegati negli enti.

Ah, lui è Silvio Berlusconi, il re degli slogan.

Giustamente Bersani dice: "Se non gli piace (la Costituzione, ndb) se ne vada a casa" anche perchè, aggiungerei io, sopra ci avrebbe leggerissimamente giurato un pò di volte..

Vota questo articolo su OKNotizie

2 commenti:

Alessandro Tauro ha detto...

Con la sparata delirante su L'Aquila, ha mostrato finalmente la misura del suo reale interesse per le sorti di una popolazione terremotata, ovvero un interesse che si mostra in tutto il suo splendore solo nella misura in cui può tornare utili in termini pubblicitario-elettorali.

Appena le cose vanno male ecco che L'Aquila torna ad essere ciò che è sempre stata nella realtà: una pedina da scambiare nel gran gioco dell'immagine personale e niente più.

Sull'ennesima minchiata detta sulla Costituzione sottoscrivo in pieno (una volta tanto) le parole di Bersani. La trovi tanto inopportuna, opprimente, antiquata? Vattene e torna a fare il semplice cittadino...

Dannox ha detto...

Ottima analisi Alessandro.
Però Bersani e tutti gli altri che parlano di Costituzione, l'hanno mai letta?
Lì si dice che le aziende devono avere un'utilità sociale, eppure molte creano solo danni.