27 febbraio 2011

La Verità a sQola

Che bello quando qualche personaggio famoso parla della scuola, sono felice perchè così posso rispolverare miei vecchi "post" senza alcuna fatica:

"Scuola nazista";
"Non c'è solo la sqola".


C'è però un'aggiunta da fare, una news: Berlusconi parla di verità (o Verità?) che gli insegnanti (kumunisti presumo, ma dove stanno? L'unico un po' contro che incontrai era tale perchè grande studioso, gli altri appoggiano tutto il sistema fatto ad esempio di tradizioni e convenzioni).
Quale verità? Quella del produttivismo e felicità nel vivere nel consumismo, nell'utilitarismo, nell'omologazione atta a non farsi escludere?

Non c'è bisogno di insegnanti altrettanto faziosi (eh sì, perchè anche se esistesse la giusta verità divina che tanto ci rende felici, questa sarà sempre una parte della società, dato che alcuni possono non crederci o non accettarla per motivi ben precisi e anche profondi), c'è bisogno di bambini che possano crescere in un altro mondo, dove ad esempio si possa andare a scuola all'ora che uno vuole, stando in classe con chi si vuole, potendo scegliere materie ben precise, facendo esercizi anche manuali e, soprattutto, dove sono banditi i voti, perchè sono un mezzo inidoneo a capire se uno vale davvero, infatti se un alunno si basa su questi, studierà e memorizzerà teorie, dati e fatti esclusivamente per il breve periodo.

2 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Esercizi manuali? IL solito porco

Danx ha detto...

AHAH
il porco sei tu che pensi male :P