26 novembre 2011

Lavoro: 6 mesi di prova

Avete letto?

Monti riformerà il "mercato del lavoro" proponendo, per favorire l'ingresso dei giovani nel bellissimissimo "mondo del lavoro", 6 mesi di prova per i gggiovani.

Va bene che solitamente le aziende propongono stage di 12 mesi per provare il nuovo virgulto e poi decidere se assumerlo o meno, ma anche 6 mesi, dal mio misero punto di vista, sono tanti.
Per me è un'infinità anche solo lavorare 12 mesi, e da retribuiti (dico in generale, non mi sto riferendo allo stage che può essere gratuito o retribuito), sempre nello stesso posto; figurarsi per 6 mesi, per di più in prova (quindi presuppongo aggratis).

Se si fa un lavoro impiegatizio, basta una settimana per capire e provare a fare bene ciò che si deve fare. Un mese di prova basta e avanza per "testare" il nuovo arrivato.

Nessun commento: