7 novembre 2012

FORWARD! Obama e Fornero: trovate le differenze


Stamattina mi sono svegliato con l'angoscia: il mondo con Romney sarebbe stato peggiore, ma per fortuna non tutti gli statunitensi si fanno fregare dalla religione con le sue finte leggi divine e dalle immagini della famiglia wasp del candidato repubblicano, con il seguito quasi infinito di dichiarazioni a suo favore da parte di gente comune che parlava, appunto, della sua allegra e felice famigliola.

Mi alzo, c'è il sole, non ho voglia di fare la solita colazione, prendo due mandarini per sentirmi più vicino alla natura che all'industria, all'urbe e a tutto quello che di grigio e pericoloso potete immaginare. Serenità tramite della sana frutta. Poi accendo la Tv (eh sì, perché non possiedo alcun smartphone).. momenti di apprensione.. il primo canale che spunta è Mtv, due ragazzi si stanno appena fidanzando, uhm ottimo auspicio, giro su Repubblica Tv e... EVVAI, Obama che parla in mezzo alla folla festante!

Obama sembra da sempre vicino al popolo, lo si vede da come si relaziona con la gente, dai suoi sorrisi e da quel che dice.
Da noi invece abbiamo Elsa Fornero che guarda in cagnesco i giornalisti, che spara cifre a caso sugli esodati e che si permette di dire ai malati di SLA che anche la vita di un ministro è difficile, peccato che questi poveri malati non abbiano pensione, assistenza, che perdano il controllo dei muscoli, della parola.. fanno fatica anche a deglutire. E' terribile!
Obama avrebbe detto: "Creo un team apposito, cercherò i migliori studiosi, creo un fondo tutto per voi, non è giusto che dobbiate pagare anche voi la crisi, siamo tutti fratelli, yo!"

Obama guarda al futuro, vuole cambiare un po' di cose nel limite del possibile per migliorare la vita di tutti, mentre da noi, a parte Elsa Fornero, sembra di vivere in uno stagno. Non c'è slancio. Chi ha qualcosa si accontenta e se ne frega del prossimo.

Nessun commento: