6 novembre 2012

Santanché ancora contro Boccassini e Ingroia

Come potete leggere su Giornalettismo, Daniela Santanché ha di nuovo accusato Boccassini ed Ingroia di essere faziosi, poi ha espresso pareri personali legati all'aspetto fisico che non si sa cosa centrino ("L'ho vista recentemente ed è ingrassata"), infatti secondo lei è assurdo che un magistrato si dichiari di sinistra, perché deve sempre essere imparziale.

Forse non sa che ci sono varie correnti nella Magistratura sia di destra che di sinistra (ad es. Borsellino militava in quella di destra se non erro), ed essendo composta da cittadini aventi diritto al voto, è ovvio che ci sarà quello di sinistra, di centro o di destra. Forse chi esterna ciò in pubblico fa male, è poco furbo, ma forse rientra anche nella sua libertà di parola e non mi pare sia vietato. Bisogna giudicare da come investiga e su che basi accusa.. non si può accusare un magistrato di essere fazioso solo perché vota dall'altra parte!

Nessun commento: