16 dicembre 2011

Silvio il mago. Monti disperato.

Mah, mi duole vedere un giornalista Rai andare sempre in giro a braccetto col padre del presidente del rivale della Rai, cioè Silvio Berlusconi, per presentare il suo annuale libro su amori di questo o quel politico.

A Vespa piace molto unire le storie politiche con le storie cosidette d'amore, che poi l'amore è sempre lontano anni luce, perchè sono in realtà unioni d'interesse e tradimenti per meri sfoghi sessuali, dai, devo dirvelo io come va il mondo, com'è la natura umana in Patriarcato?
Ehhhh, ma lui fa sognare, vende sogni, la gente deve sognare, fantasticare con la splendida vita dei riccastri, quando in realtà sono miseri esseri come noi con ancor più difetti, vizi e problematicità psicologiche.

Grazie a Vespa, la gente è obbligata ad ascoltare anche Berlusconi.
E chi ascolta Berlusconi, deve ascoltare anche Vespa.
Due piccioni con una fava scagazzata di disinformazione.

Berlusconi già sa che Monti non finirà la legislatura, che è disperato, beh, certo, ha in maggioranza un partito di ladri, chi non lo sarebbe, di gente che compra e si fa comprare, di gente che dovrebbe stare tutto l'intiero giorno in tribunale e invece.. Allora, Monti è disperato, dice Silvio. Ma non ha notato che ultimamente i disperati son stati i suoi amici tipo Dell'Utri, Gheddafi, Mubarak e Putin?

Nessun commento: