16 dicembre 2011

Antisilvio. Ma migliori in cosa?

A causa di Berlusconi, ma anche prima, a causa degli assembramenti generati dai grandi partiti ideologicizzati, si è/era portati a credere che chi voti un tal partito, che chi esalti un tale leader, o sia una persona squisita se non perfetta come noi, o un disgraziato senza morale, un inetto, un ladro, un egoista prevaricatore che ammazza il prossimo.

Ma quanti sono gli antiberlusconiani che vivono pensando solo al loro ombelico, ai propri problemi, al proprio stomaco?
Come fanno a ritenersi la parte migliore del Paese? 
Ci sono tante cose aberranti non contemplate come reati dalla Legge. Mica basta pagare le tasse (che poi finanziano bombe e corruzione, bella roba!) e non dire mai bugie, ma per essere delle persone modelle "che se tutto il mondo fosse come noi, sì che si vivrebbe bene".

Nessun commento: