29 ottobre 2012

02. In Sicilia vince l'astensione. Berlusconi boccia Alfano. Le case di Di Pietro. 90enne uccisa a Roma. Caos terza rata IMU. Ciclone Sandy a New York.


INTERNI

"Sicilia: vince il popolo dell'astensione" (29/10/2012) Fonte: La Stampa
Giancarlo Cancellieri, il candidato governatore della Sicilia del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, risulta essere il più votato con una percentuale che oscilla tra il 25 e il 27 per cento.
Se questa è una buona notizia per i giovani che vedono un insperato cambiato, la brutta notizia è che soltanto il 47% degli aventi diritto al voto si è presentato alle urne. L'astensionismo più alto si è verificato a Palermo.

"Elezioni in Sicilia, la lista dei candidati impresentabili a Palazzo d'Orleans" (29/10/2012) Fonte: Il Fatto Quotidiano
Se i partiti, in vista dell'elezioni regionali sicule, hanno promesso liste pulite, la realtà è ben diversa, infatti sono ben 10 gli ex deputati indagati o condannati dell'MpA e del PdL che provano a tornare nel Palazzo regionale. Ci sono dei condannati in via definitiva per peculato, degli inquisiti per intenstazione fittizia di beni e indagati per voto di scambio.
Vediamo i loro nomi (per i particolari visitate il sito del Fatto Quotidiano).
Rivoluzione Siciliana:
Cateno De Luca, venne arrestato e indagato.
Movimento per l'Autonomia:
Riccardo Minardo, venne arrestato; Giuseppe Picciolo, indagato; Fabio Mancuso, indagato e finito agli arresti domiciliari; Giuseppe Arena, condannato; Mario Parlavecchio, accusato; Giovanni Di Mauro, condannato; Giuseppe Federico, indagato.
PiD - Cantiere Popolare:
Santo Catalano, dichiarato ineleggibile nel 2011; Giuseppe Drago, condannato e interdetto fino allo scorso giugno; Rudy Maira, indagato; Pippo Gianni, arrestato 2 volte e 2 volte assolto - indagato.
Grande Sud:
Franco Mineo, indagato; Mario Briguglio, sotto processo.
Futuro e Libertà:
Mario Bonomo, indagato.
Pdl:
Girolamo Fazio, venne condannato e interdetto; Salvino Caputo, condannato; Giuseppe Buzzanca, condannato, Francesco Cascio, accusato.
Musumeci Presidente:
Placido Otteri, condannato
Udc:
Marco Forzese, indagato; Giuseppe Spata, condannato; Nino Dina, indagato ma archiviato; Pippo Nicotra, ex sindaco di Comune sciolto per mafia.
Pd:
Giacomo Scala, imputato; Elio Galvagno, accusato; Francesco Pettinato, indagato, ha poi ritirato la sua candidatura.



"Alfano vacilla, Berlusconi lo boccia: non capisce il Paese" (29/10/2012) Fonte: Repubblica
Prima di partire per il Kenya, dove soggiornerà a Malindi dall'amico Briatore, Berlusconi ha affermato che lo spread non si è abbassato grazie a Mario Monti, ma grazie alla BCE e che ci sono nodi politici con Alfano: "Angelino è un caro ragazzo, ma fatica ad avere presa su quella fetta di Paese scontento e disperato". Intanto, alcuni membri del Pdl sono contro le uscite anti-montiane ed europeiste del fondatore. Maurizio Lupi: "Non si torna indietro da Monti"; Fabrizio Cicchitto: "Attenti a non far saltare lo spread"; Gaetano Quagliariello: "In presenza di elezioni non si fa dibattito interno, è un fatto di buon senso"; Osvaldo Napoli: "La spina a Monti non si stacca".

"Prima udienza per la trattativa Stato-Mafia. Palazzo Chigi si costituisce parte civile" (29/10/2012) Fonte: Repubblica
Dopo 4 anni di indagini iniziano le udienze preliminare. Fra gli imputati ci sono Totò Riina, Bernardo Provenzano, Leoluca Bagarella, Giovanni Brusca, Nicola Mancino, Marcello Dell'Utri, Mario Mori, Giuseppe De Donno e Massimo Ciancimino.
Sia Palazzo Chigi che il Comune di Palermo si sono costituiti parte civile.
Fuori dall'aula (l'udienza è stata chiusa al popolo su richiesta dell'ex colonnello imputato De Donno) il popolo delle agende rosse guidato da Salvatore Borsellino.

"Fiat condannata a Termoli per condotta antisindacale" (29/10/2012) Fonte: BorsaItaliana
Il responsabile del lavoro dell'Idv, Maurizio Zipponi, rileva che per la tredicesima volta, Fiat è stata condannata per comportamento antisindacale, discrimitario e lesivo dei diritti dei lavoratori.

"Report: le case di Antonio Di Pietro" (29/10/2012) Fonte: LIdealista
Il 67% della movimentazione economica legata agli immobili, avviene dopo il 2001, ovvero con l'arrivo dei rimborsi elettorali. Di Pietro avrebbe acquistato due immobili, uno a Milano e l'altro a Roma, entrambi affittati al suo partito, l'IDV. Un appartamento, in cui lui abita, sarebbe stato ristrutturato coi soldi del partito..

"Prenestina. Gambizzato nella carrozzeria. Ancora spari nella Capitale" (29/10/2012) Fonte: Il Messaggero
Dopo il giovane sudanese ammazzato ieri pomeriggio nel Parco degli Acquedotti, e dopo la 90enne uccisa nel suo appartamento in via Laurentina, adesso è il turno di un romano (con precedenti) che è stato gambizzato nella propria officina.

"IMU: terza scandeza in arrivo, è caos" (29/10/2012) Fonte: HelpConsumatori
La consulta dei Caf lancia l'allarme sulla terza scadenza dell'IMU (17 dicembre 2012). Infatti, mancano ancora le delibere dell'88% dei Comuni! A causa di questo motivo, c'è la preoccupazione che la maggioranza dei cittadini si riversi soltanto negli ultimi giorni agli sportelli dei centri di assistenza. I Caf chiedono uno slittamento al 31 dicembre 2012 per il saldo senza applicazione di sanzioni, mentre Confedercontribuenti, addirittura al 15 gennaio 2013.

"Vaticano: sì alla Tobin tax" (29/10/2012) Fonte: Manageronline
Se l'arcivescovo Mario Toso si dice favorevole alla Tobin tax per un senso di giustizia sociale, Giuseppe Vargas, presidente Consob, ritiene che sia facilmente aggirabile dagli operatori finanziari ai quali basta spostarsi all'estero per effettuare transazioni non tassabili, e ci rimetterebbe sia il Fisco che la Borsa di Milano.

"Il Comitato 16 novembre sospende lo sciopero della fame" (29/10/2012) Fonte: Superando
Dopo 6 giorni, il Comitato 16 novembre, composto dall'Associazione malati SLA e Malattie altamente invalidanti) ha deciso di sospendere lo sciopero della fame, confidando nelle promesse del ministro Elsa Fornero, la quale assieme a Mario Monti dovrà stabilire un importo per il fondo per la non autosufficienza (almeno 400 milioni di euro) e recarsi in Sardegna per incontrare il Comitato (assieme a Balduzzi e Polillo).

"30 ottobre: fine del segreto bancario" (29/10/2012) Fonte: Finanzanostop
Dal 31 ottobre 2012 le banche dovranno inviare gli estratti conto dei loro clienti, all'Agenzia delle entrate per scovare incongruenze fra i redditi dichiarati e le spese effettuate.

"Regione Lazio: indagati membri Ufficio presidenza" (29/10/2012) Fonte: RaiNews24
Mario Abruzzese e Isabella Rauti (figlia del missino Pino Rauti e moglie di Gianni Alemanno, attuale sindaco di Roma), sono indagati a Roma per concorso in abuso d'ufficio. Il motivo? Avrebbero prorogato l'incarico al segretario generale del Consiglio, Nazzareno Cecinelli, ormai prossimo alla pensione. Gli altri indagati sono Bruno Astorre, Gianfranco Gatti, Claudio Bucci e Raffaele D'Ambrosio. Il caso è al centro di una istruttoria della Corte dei Conti.

ESTERI

"Uragano Sandy: emergenza in sette Stati" (28/10/2012) Fonte: Corriere della Sera
Gli Stati dell'est degli U.S.A. vivono in un'ansia pazzesca, infatti il ciclone di categoria 1, soprannominato Sandy, potrebbe diventare distruttivo per la convergenza con una perturbazione proveniente dalle zone più interne e con l'aria polare proveniente dal nord del Canada. La gente per tre giorni sarà costretta a stare chiusa in casa ed è stata invitata a fare scorta di acqua e cibo. Chi abita nel nord-est ha subito l'ordine dell'evacuazione, compresi 400 mila abitanti di Manhattan e altre parti di New York.
Ai Caraibi purtroppo si contano già 66 morti!

"Tentativo di frode ai danni di Facebook: Paul Ceglia arrestato" (29/10/2012) Fonte: Vitadamamma
Accusato di frode sulla posta elettronica e di intercettazione illegale, Paul Ceglia è stato arrestato e richia 20 anni di galera. Ceglia sostiene, attraverso fale email, di aver acquistato metà di Facebook prima che divenissimo un sito famoso in tutto il mondo.

"Marsiglia: il vento forte spinge traghetto contro il molo" (29/10/2012) Fonte: Repubblica
Un traghetto si è schiantato nel porto di Marsiglia a causa delle fortissime raffiche di vento arrivate  a soffiare alla velocità di 130km/h. Per fortuna non c'erano passeggeri e sembra che i membri dell'equipaggio stiano tutti bene, per lo meno fisicamente parlando.

"Francia: tassa su Google News" (28/10/2012) Fonte: IlSole24Ore
In Francia il governo Hollande, non avendo niente di meglio da fare, sta discutendo di una possibile tassa da applicare a Google News..
Incredibile come molti quotidiani, molte case editrici, siano contrarie al servizio di Google News che Google offre ai cittadini. Google News è praticamente un motore di ricerca delle notizie comparse nei vari siti dei quotidiani (ma anche in alcuni blog), per cui indirizzando poi ai loro siti, non ruba nè notizie nè traffico (le notizie non compaiono interamente, soltanto le prime righe), anzi, dovrebbe proprio aiutarli! Io pagherei per comparire lì.

TV e SPETTACOLO

"Vinci lascia, arriva Barbara D'Urso" (29/10/2012) Fonte: Il Giornale
Per via di un'audience sempre più basso, Alessio Vinci, ex giornalista CNN, non condurrà più 'Domenica Live'. Il suo posto verrà preso da Barbara D'Urso. Molte le voci che si levano sul web, contrarie a questo avvicendamento. Anche se l'intervista di ieri a Corona aveva più similitudini col gossip tanto caro a molti programmi di Mediaset che al giornalismo d'inchiesta in stile Matrix.

SPORT

"Per Moggi, Pulvirenti avrebbe dovuto chiudere Rizzoli nello spogliatoio" (29/10/2012) Fonte: RaiNews
Il problema per Moggi è che oggi gli arbitri sono insufficienti, sono più scarsi di un tempo e il maggior numero di questi in campo crea confusione. Pulvirenti, il presidente del Catania, avrebbe dovuto chiudere Rizzoli nello spogliatoio. L'ex dg bianconero conclude dicendo che chi nel 2006 parlava male di Moggi, oggi dovrebbe mangiarsi le mani.

"Catania - Juventus il giorno dopo: il guardalinee ha lo scudetto dei bianconeri nel suo profilo Facebook" (29/10/2012) Fonte: Il Fatto Quotidiano
Luca Maggiani, guardalinee accusato di non aver fatto convalidare il gol (regolare!) segnato dal Catania contro la Juventus, si scopre essere un tifoso della Vecchia Signora, infatti nel suo profilo Facebook compare l'immagine dello scudetto della Juventus col fatidico numero '30'.
In vista di ciò e delle dichiarazioni di Marotta, convinto della superiorità della sua squadra, il presidente del Catania, Pulvirenti, propone di rigiocare la partita.

Nessun commento: